News

La rabbia sul grande schermo

Aprile 2nd, 2021 by

Con l’emergenza sanitaria viviamo un’eccezionalità che ha un impatto pesante sui ragazzi, in particolare sui più fragili.

Per supportare gli insegnanti nel cogliere tutte le potenzialità dall’incontro con gli studenti, proponiamo lo strumento delle immagini in movimento, ovvero il cinema come supporto all'azione didattica ed educativa, con una formazione speciale con l’esperto Marco Maggi, sviluppata in tre incontri online.

Il film è un potente strumento educativo, conduce lo spettatore dentro le storie che, anche quando sono frutto di fantasia, lo riguardano e lo inducono a riflettere su identità, relazioni e comportamenti, con l'agio di non occuparsi esplicitamente di sé ma della vita dei protagonisti. Partner dell’iniziativa i due cinema Visionario e Cinemazero.

Educafilm contro il bullismo.

A cura di Marco Maggi

Incontri operativi per docenti ed educatori sull’utilità del cinema nell’educare gli alunni a fronteggiare emozioni come la rabbia, ma anche bullismo e cyberbullismo, sviluppando consapevolezza , autostima e intelligenza emotiva.

Il triplo appuntamento che vi proponiamo in questa occasione assume particolare rilievo anche per il contesto storico, perché a guidare la proposta formativa sarà Marco Maggi, esperto consulente educativo con il quale collaboriamo da anni sul tema della prevenzione di comportamenti a rischio da parte dei minori.

Nel corso di tre incontri, organizzati con la collaborazione dei due cinema regionali, Visionario di Udine e Cinemazero di Pordenone, andremo a toccare un argomento fondamentale nel nostro modo di intendere l'educazione civica e la cittadinanza digitale, quello delle EMOZIONI ONLINE, con l’obiettivo di 

  • Favorire lo sviluppo di abilità sociali in rete: imparare a comunicare on line, a gestire le emozioni, le relazioni virtuali e le dinamiche di gruppo in modo positivo e costruttivo.
  • Prevenire il cyberbullismo allenando l'empatia e lo spirito di squadra.
  • Imparare ad affrontare situazioni di difficoltà e disagio con maggior consapevolezza e attivando strategie efficaci.

19

aprile

ore 17:30

EDUCARE GLI ALUNNI ATTRAVERSO IL LINGUAGGIO CINEMATOGRAFICO

L’incontro introduttivo rivolto a tutti i docenti di ogni ordine e grado, con un approccio concreto e operativo, guiderà nel raggiungimento di una maggiore competenza sul tema. Il cinema produce nello spettatore un meccanismo di identificazione "leggero", ma efficace, è presente in tutte le metodologie narrative ma in questo caso forse ancora più intenso e utile verso bambini e ragazzi, i quali hanno un rapporto quotidiano con le immagini: i video veicolano contenuti complessi a volte in modo più efficace delle parole.

26

aprile

ore 17:30

PERCORSO FILMICO SUL LUNGOMETRAGGIO DI ANIMAZIONE “ANGRY BIRDS

Incontro monografico per gli insegnanti della scuola d’infanzia e primaria sul film d'animazione Angry Birds, che riesce nell’impresa di dare una vita narrativa ai personaggi del videogioco offrendo una visione on scontata dell’emozione della rabbia. Saranno forniti materiali, schede didattiche e condiviso un metodo di lavoro per approfondire fattori protettivi come l’alfabetizzazione emotiva e la gestione della rabbia.

3

maggio

ore 17:30

PERCORSO FILMICO SUL LUNGOMETRAGGIO “A TESTA ALTA”

Incontro monografico per gli insegnanti della scuola secondaria di primo e secondo grado sul film "A testa alta", che racconta di un ragazzo refrattario alle regole della società e del suo incontro con un’assistente sociale che cercherà di aiutarlo ad avere una vita più equilibrata. Saranno forniti materiali, schede didattiche e condiviso un metodo di lavoro per approfondire fattori protettivi come l’alfabetizzazione emotiva e la gestione della rabbia.

IN COLLABORAZIONE CON

Visionario
di Udine

Associazione culturale Cinemazero
e Mediateca di Cinemazero di Pordenone

Marco Maggi

Consulente educativo, formatore del metodo Gordon per docenti, genitori e operatori socio-sanitari. Da circa trent’anni realizza attività formative di promozione nelle scuole di ogni ordine e grado. Coordina progetti di prevenzione per comuni e agenzie educative. È redattore del sito bullismo.info e membro del Comitato tecnico del progetto Creative del Dipartimento per le Pari opportunità per la realizzazione dell’app Senza paura-Liberi dal bullismo. Autore di numerosi volumi sul tema, consulente ministeriale.

Webinar con il prof. Giovanni Grandi

Dicembre 30th, 2020 by

Già all'inizio del nuovo anno vogliamo essere di aiuto e supporto nell'azione didattica ed educativa proponendo una formazione speciale con il professor Giovanni Grandi sviluppata in due incontri online.

13 e 21 Gennaio 2021- ore 17:30
ALLE RADICI DELL'EDUCAZIONE CIVICA
a cura di Giovanni Grandi
Indicazioni pratiche per guidare gli studenti ad esercitare la riflessione autonoma e il confronto efficace con i compagni, accompagnandoli nella maturazione della propria coscienza morale e civica.

L'approfondimento che vi proponiamo in questa occasione ha una particolare levatura culturale, anzitutto perché a guidare la proposta formativa sarà il professor Giovanni Grandi, con il quale abbiamo già avuto modo di collaborare sul tema della giustizia riparativa.
Nel corso di due incontri andrà a toccare due argomenti che sono a fondamento del nostro modo di intendere l'educazione civica e la cittadinanza digitale, ma che assumono sicuramente un respiro più ampio nella perenne avventura dell'educazione.

Sono per altro temi di cui tutti avvertiamo l'importanza di fronte alle ordinarie difficoltà nella convivenza civile, tanto nelle nostre città quanto negli spazi digitali: la capacità di riflettere e la capacità di confrontarsi con gli altri, abilità fondamentali per la crescita integrale delle persone.

13

gennaio

ore 17:30

SOSTENERE LA RIFLESSIVITÀ

La capacità di riflessione è fondamentale per tutte le discipline scolastiche ma lo è anche e soprattutto per la vita relazionale e per lo sviluppo di una coscienza morale e sociale adulta.
In cosa consiste la specificità di questa capacità? Come è possibile sostenerne la maturazione?
C’è spazio nella scuola per esercitarsi nell’affrontare con attenzione grandi questioni di senso così come più specifiche attese di responsabilità?

21

gennaio

ore 17:30

CONFRONTARSI E DISCUTERE

La crescita della coscienza morale e del senso di responsabilità dipende anche dalla qualità del confronto con gli altri. Tuttavia non è semplice favorire un dibattito che coinvolga tutti e in cui i partecipanti riescano ad ascoltarsi con attenzione.
Molto spesso in un gruppo alcune voci prevalgono, altre faticano a esprimersi per motivi diversi.
Come si può avviare un confronto di aula potenzialmente in grado di dare parola a tutti, di scendere in profondità e di rinforzare le dinamiche del rispetto reciproco?

Giovanni Grandi

Giovanni Grandi è professore associato di Filosofia Morale presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'Università degli Studi di Trieste, dopo aver lavorato presso l'Università degli Studi di Padova fino al 2020, dove ha insegnato Fondamenti Teorici e Storici di Antropologia filosofica e Analisi del conflitto, forme della giustizia e pratiche riparative presso i Corsi di Laurea Triennale in Servizio Sociale e Magistrale in Innovazione e Servizio Sociale. A Trieste è ora docente di Etica Pubblica. È tra i fondatori dell'iniziativa "Parole O_Stili" per la promozione di stili di comunicazione non violenti online. È autore di numerosi studi scientifici e saggi divulgativi in antropologia e filosofia morale. Dal 1996 è in organico del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico nella Delegazione del Friuli-Venezia Giulia.